L’uccello della guerra

Tzipi (il nome della ministra Livni) è il diminutivo di  Tziporah, che significa uccello. E sappiamo per certo che non è una colomba. Ha infatti detto che sosterrà un nuovo attacco contro la Striscia di Gaza per fermare quello che ha definito essere «il contrabbando di armi verso la Striscia». «Dal mio punto di vista, possiamo infliggere a Hamas un altro attacco militare. Contrabbandare armi verso Gaza è come lanciare missili contro Israele, e il mondo lo capisce bene». Non soddisfatta di ciò ha anche dichiarato che Israele « ha raggiunto la maggior parte degli obiettivi nella Striscia di Gaza governata da Hamas: quello di riportare la calma a sud di Israele, dove ora c’è calma, e quello di fermare il lancio di missili, e ora i missili si sono fermati».
Pensare che ci ricordavamo di una guerra difensiva per distruggere Hamas. Possiamo affermare che è una guerra poliedrica: ha un pò tutti gli scopi. Melius abundare quam deficere, d’altronde. Livni ha proseguito dicendo: «Anche se ci saranno trattative politiche con i moderati, questo non significa che sono disposta ad arrendermi agli estremisti». E ha aggiunto: «Ho rifiutato di trattare con Hamas per mettere fine all’aggressione in una certa maniera, e sono riuscita a convincere anche gli altri della mia posizione». Ma il concetto di “trattazione” non dev’essere uguale per tutti perchè ha aggiunto, circa la riapertura dei passaggi per Gaza, «L’apertura deve essere legata direttamente all’accordo di liberare il soldato israeliano catturato Gilad Shalit».

Intanto il Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina (FDLP) fa da mediatore fra Fatah e Hamas e annuncia che il dialogo continuerà fra una settimana al Cairo, sotto il patrocinio della Lega Araba. Il capogruppo parlamentare di Fatah, Al-Ahmad, in una dichiarazione alla stampa per commentare l’incontro, ha dichiarato: «Abu Hashem trasmetterà a Hamas quanto ci siamo detti durante il colloquio. Anch’io, da parte mia, informerò la dirigenza. Siamo d’accordo a proseguire i contatti in modo da superare i punti di dissenso e di spianare il terreno per raggiungere il dialogo e la pacificazione nazionale»

Infine, veniamo alla tanto esaltante cronaca nostrana. I giornali titolano “Hamas ha rotto la tregua”, e i telegiornali fanno eco. Prescindendo dall’ osservazione che già in tanti hanno esposto sul fatto che la tregua è stata indetta UNILATERALMENTE (vedi Sul significa di Tregua Unilaterale) e togliendo anche il piccolo particolare che, anche se fosse, la tregua indetta da Hamas aveva la durata di una sola settimana e la condizionale del ritiro delle truppe israeliane dal territorio di Gaza (cosa non avvenuta), nonostante tutto ciò la nostra bella informazione ci tiene a ricordarci che oggi è morto un soldato israeliano, senza aver mai accennato ai feriti e alle “carcerazioni” avvenute a danno dei Palestinesi in questi giorni. Per tema di lasciare i palestinesi impuniti, in risposta all’attentato contro i suoi militari l’esercito israeliano ha ucciso poche ore dopo un militante di Hamas in sella a una motocicletta (facciamo notare che nessuna organizzazione palestinese ha rivendicato ancora l’attentato ai militari, neanche Hamas) e nei pressi Khan Younis un contadino palestinese di 24 anni che si trovava in una terra miracolasamente risparmiata dalle bombe dei giorni precedenti: contadino e civile, manco a dirlo.

A quanto pare l’informazione internazionale sta più attenta.  Sul sito del Time infatti troviamo scritto questo: Rockets Fired; Gaza Truce Broken This article has been expired from the site. We apologize for the inconvenience. Sul Guardian non si trova nulla in proposito. E Le Monde titola Des troupes israéliennes pénètrent dans la bande de Gaza Un soldat israélien et un Palestinien sont morts dans des accrochages dans le sud de Gaza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: